Pubblicazioni

Servizio Antiviolenza dedicato a donne e anziani

Fonte: 
Il Mattino
Servizio Antiviolenza Cif Padova

Tra il 2015 e il 2016 un utente su cinque si è rivolto al Consultorio familiare del Cif di Padova per denunciare violenza o maltrattamenti in casa.

Servizio Antiviolenza

Fonte: 
la Difesa del popolo
Servizio Antiviolenza del Consultorio Familiare del Cif di Padova

Sono 6 milioni e 788 mila le donne che hanno subito nel corso della vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale, un numero pari al 31,5% delle donne tra i 60 e i 70 anni.

Femminicidio: come si può prevenire la violenza sulle donne?

Fonte: 
di Maria Grazia Giacomazzi, Vicepresidente provinciale Cif Padova

Femminicidio è un neologismo coniato da una criminologa statunitense, Diana Russell, ormai nel lontano 1992 anche se da noi l’utilizzo di questo concetto è recente.

CIF - Aperto sportello di consulenza nel centro parrocchiale di Caselle di Selvazzano

Fonte: 
di Claudia Belleffi ("La Difesa del Popolo", 18 marzo 2012)

SPAZIO DI ASCOLTO E SOSTEGNO. Dal 7 novembre scorso il centro parrocchiale Don Bosco di Caselle di Selvazzano ha aperto le proprie porte a un nuovo progetto.

VERTICALE E OBLIQUO. Il disagio femminile, oggi.

Fonte: 
di Marisa Galbussera (“Cronache e Opinioni”, gennaio/febbraio 2012)

“La donna è pari all’uomo?”. A nessuno verrebbe mai in mente la domanda contraria: “L’uomo è pari alla donna?”. Per gli antichi esisteva una verticale assoluta rispetto alla quale si definiva l’obliquo. La verticale assoluta è in questo caso il maschile e l’obliquo è l’eccezione, l’assenza.

IL DISAGIO SOGGETTIVO OGGI

Fonte: 
di Marisa Galbussera (“La Difesa del Popolo”, 2 ottobre 2011)

Dall’esperienza dell’équipe del Consultorio Familiare Cif emerge un dato: il disagio soggettivo è in crescita e si esprime nella difficoltà a stabilire legami.

IL SOSTEGNO DEL CONSULTORIO ALLE DONNE IMMIGRATE

Fonte: 
di Finizia Scivittaro ("Cronache e Opinioni", marzo 2011)

Le donne immigrate che si rivolgono al Consultorio familiare Cif di Padova chiedono aiuto soprattutto per problemi legati alla gravidanza e al parto, per le difficoltà inerenti la ricerca e l’inserimento lavorativo, per la necessità di rinnovare il permesso di soggiorno e per l’urgenza di trovare